Recensione Palette Veg-up

Ciao Milkine!

Dopo aver testato per un po’ di tempo la sua resa, oggi voglio lasciarvi le mie impressioni sulla palette di ombretti di Veg-up

Bildschirmfoto 2016-08-02 um 17.54.55

Veg-up è un marchio che nasce a San Marino con l’intento di produrre cosmesi vegana e biologica, dove si utilizzino componenti naturali.

Make up vegano naturale e biologico, adatto a tutti i tipi di pelle, anche le più delicate

La prima linea di make-up professionale vegana con attivi naturali e biologici, senza parabeni, paraffine e siliconi.

I cosmetici Veg-Up seguono i rigidi standard fissati da BDIH per i prodotti biologici, naturali e sicuri per la salute. Vengono utilizzate solo materie prime naturali possibilmente da coltivazioni biologiche controllate. Materie prime e prodotti finiti sono completamente cruelty-free; non contengono profumi sintetici, derivati del petrolio e siliconi.
I coloranti sono unicamente di origine naturale.

Ho acquistato la palette, insieme al correttore tramite la bioprofumeria Biolosofia di Assemini (CA), di cui vi consiglio di seguire le offerte e le iniziative visto che la titolare è anche una truccatrice (se siete della Sardegna, spesso è in giro per l’isola per giornate di presentazione di make-up).

Il packaging è formato da strati di cartoncino da imballo sovrapposti con impressi sul coperchio il marchio e il logo, mentre sul retro si trovano l’inci e le certificazioni; a livello estetico mi piace molto visto che adoro le cose un po’ naif; a livello pratico è un poco scomoda visto che non c’è una chiusura magnetica né tantomeno un astuccio esterno che la contenga.

All’interno troviamo 6 ombretti duo che è possibile acquistare anche separatamente dalla palette

IMG_4391

INCI Ombretto duo: Mica, Zea Mays Starch (Zea Mays (Corn) Starch)*, Squalane, Zinc Stearate, Benzyl Alcohol, Prunus Armeniaca Kernel Oil (Prunus Armeniaca (Apricot) Kernel Oil*, Dehydroacetic Acid, May Contain +/-: Ci 77891 (Titanium Dioxide), Ci 77491 (Iron Oxides), Ci 77492 (Iron Oxides), Ci 77499 (Iron Oxides), Ci 77007 (Ultramarines), Ci 77288 (Chromium Oxide Green), Ci 77742 (Man- Ganese Violet), Ci77289 (Chromium Hydroxide Green). *da agricoltura biologica

Vi presento le combo:

IMG_4397

 

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Night dreams: ombretto bianco leggermente satinato ideale come base; si presenta abbastanza polveroso, ma applicato usando un primer tiene bene, buona pigmentazione per essere un bianco; ombretto antracite molto scuro, opaco ma con microparticelle luminose al suo interno; meno polveroso dell’altro e piuttosto pigmentato.

Pink&violet: rosa baby molto pigmentato e coprente, non troppo polveroso, mat; viola vinaccia tendente al marrone, con ottima pigmentazione, opaco;

Moonlight: beige chiaro opaco, tendente al rosa cipria; su di me questo colore tende un po’ a fondersi con l’incarnato perché sono molto chiara; tortora chiaro leggermente perlescente con buona pigmentazione. Entrambi coprenti.

IMG_4398

 

 

Evergreen: l’ombretto chiaro dovrebbe essere un verde salvia molto chiaro, ma a me sembra più un grigio sporcato di verde; questo colore non mi fa impazzire troppo perché mi spegne l’incarnato. E’ comunque coprente e pigmentato. Verde salvia opaco con microparticelle luminose: una tonalità molto carina, con buona coerenza.

Skyline: ci risiamo… dovrebbe essere un celeste polvere, ma a me sembra più un grigio tenue sporcato di celeste. Coprente nonostante sia molto chiaro. Blu cobalto opaco con microparticelle luminose, coprente.

Bouquet: questa è la coppia dei viola o almeno dovrebbe esserlo… il colore chiaro è un bianco sporco opaco e coprente; il colore scuro è un bel viola intenso e coprente, opaco.

Nel complesso gli ombretti hanno una buona resa quanto a durata e coprenza; sui colori chiari delle ultime tre combo, sarebbero un po’ da definire meglio le nuances, ma è anche vero che utilizzando pigmenti naturali non si possono avere colori forti e netti come con i coloranti sintetici.

Se dovessi acquistare la palette dopo aver provato gli ombretti, preferirei aver la possibilità di scegliere dei mono in modo da evitare quei 3 colori che non mi convincono moltissimo…

 

Sperando che questa review vi sia stata utile, vi abbraccio!! Alla prossima!

Valentina

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"