[Recensione] All About The Magical Forest Palette Eyeshadows Essence

All About The Magical Forest di Essence, una palette che andrà ad ampliare la collezione della All About.
E’ uscita recentemente per l’Autunno / Inverno 2017/18 ed  è solo da scoprire!

Ha un costo di € 4,99 per 9,5g di prodotto ed un PAO di 12 mesi.
E’ una bella palette, non c’è che dire. La vista vuole la sua parte e qui ci giochiamo tutto: il pack trasparente ma compatto con delle bellissime immagini stampate color argento fanno si che diventi una palette preziosa al tal punto di aver paura di usarla. Faccio notare il gufetto, il cartello Wonderland e la fatina. Carinissima.

Una volta aperto troveremo al suo interno otto cialdine della stessa misura ma con una texture e finish differenti tra cui opaco, metal e shimmer.

Al tatto ogni cialda è differente ossia trovo quelli più vellutati ed altri più compatti come alla fine la  pigmentazione: ci sono quelli super scriventi ed altri un po’ meno.
Partiamo dalla prima fila, sono ombretti illuminanti.
Hanno una buona pigmentazione, sono leggermente polverosi e fanno anche preso ad andarsene nonostante un primer di tutto rispetto. Tristissima io.

Non si può dire lo stesso per la seconda fila, qui possiamo giocare con i colori unicornosi 😀
Abbiamo un  rosa/fucsia che tra i quattro è quello meno scrivente, un verde azzurrino che gioca sul fatto che sia shimmer, il viola che per me  è top ( super scrivente e con riflessi particolari) ed un bel marrone metal.
Questi swatches li ho fatti da asciutti e passati col ditozzo ma se andiamo a vedere il makeup in basso…

Non si avrà la stessa performance, col pennello purtroppo perde moltissimo della sua lucentezza ( parlo delle tonalità in generale) ma c’è un’ottima sfumabilità.
Sicuramente avrei preferito gli stessi identici colori che ho visto una volta swatchati ma mi dovrò rassegnare di usarli col ditozzo? ( cosa che poi a me piace anche poco ed è poco igienico).
La durata: dopo poche ore i colori si sbiadiscono per diventare un tutt’uno e anche questo a me piace ben poco.

Che ne dite voi?
Alla prossima
Samantha