Maschera Pre-shampoo fai da te!

Ciao a tutte!
Oggi vi propongo una maschera ristrutturante e fortificante per capelli fai da te.
Prima però volevo fare una premessa che mi sembra doverosa.

Bildschirmfoto 2014-03-09 um 17.27.05

immagine dal web salone marinella

Negli ultimi tempi in molte ci siamo interessate ad argomenti quali la biocosmesi e l’ecobio.
In merito a questa mania del “doppio pallino verde” e dello spignatto, vorrei spendere due paroline.
Ragazze,  non tutto ciò che è naturale fa bene e non tutto ciò che è di origine chimica è veleno (o cancerogeno).
Non entro nel dettaglio parlando di petrolati, siliconi e parabeni (ma la lista è lunga, ci sono i PEG, i conservanti, i cessori di formaldeide ecc), perchè vorrei concentrarmi un attimo sullo spignatto.  Un conto è farsi una maschera per  capelli o per il viso, il cui contatto con la pelle non è prolungato poichè andiamo a risciacquare le zone trattate, ma altra storia è volersi fare le creme.
Dietro ogni crema che vedete in farmacia, profumeria o al supermercato, c’è una storia, un lavoro.
C’è qualcosa che non non potremmo mai piastricciare nella nostra cucina.
Innanzitutto perchè le creme le fa chi ha studiato per farle. Non basta conoscere la chimica di base, bisogna conoscere la chimica tutta, la cosmetologia (non sto dicendo che bisogna essere laureati per forza eh, ma certe cose vanno studiate), ci sono nozioni che noi nemmeno immaginiamo.
Fare una crema non vuol dire mischiare in un certo ordine tot ingredienti, bisogna anche sapere che tutte le sostanze che usiamo hanno un loro grado di stabilità che può essere alterato da un altro ingrediente.  Ci sono sostanze che vanno usate a un determinato Ph, vanno tenute stabili, oppure vanno tamponate.
Quando le case cosmetiche propongono una nuova crema, dietro  di essa oltre all’enorme mole di lavoro che si cela, ci sono anche tanti tests.
Una crema fatta in casa, può rovinarci la pelle, provocare delle irritazioni o addirittura causare allergie nei soggetti predisposti.
Per questo vi invito a diffidare dal farsi le creme in casa… un conto è unire burro di karitè e olio di jojoba per farsi il burrocacao e un conto è usare l’acido ialuronico o la niacinamide!

Detto questo vi scrivo una ricetta per una maschera pre-shampoo con cui mi sono trovata benissimo!
I miei capelli sono sottili e grassi, ma da quando sto usando questa maschera e ho cambiato shampoo, sono diventati spessi, luminosi e restano puliti molto più a lungo!

image

Olio di cocco Bio Rapunzel.

Per capelli di media lunghezza occorrono: (se avete i capelli molto lunghi raddoppiate le dosi, viceversa se li avete corti, dimezzatele)

1cucchiaio di olio di cocco puro
1cucchiaino di gel d’aloe vera
4 gocce di olio di jojoba  
4 gocce di olio di germe di grano
4 gocce di olio di argan.

Questi prodotti in formula Bio li potete acquistare qui on line Macrolibrarsi Bio.

Per prima cosa scaldiamo una tazzina nel microonde o in acqua calda, vi poniamo all’interno il burro di cocco (che a temperature inferiori ai 24 gradi è solito altrimenti si presenta liquido) e man mano aggiungiamo tutti gli altri ingredienti.
Mescoliamo per bene fino ad amalgamare tutto. Se il burro di cocco non si scioglie completamente, mettiamo la tazzina a bagnomaria fino a quando non sarà tutto omogeneo.
Ora inumidiamo i capelli e distribuiamo tutto il composto a partire dalla cute fino alle punte. Raccogliamo i capelli con una pinza e lasciamo agire la maschera per almeno mezz’ora, ma più si tiene su la maschera e meglio è.
Dopo basta lavarsi i capelli, meglio se con uno shampoo bio io uso quello della garnier alla mandorla dolce e fior di loto che è bio al 95% e lo associo al balsamo della stessa linea.

L’olio di cocco serve a rendere brillanti e morbidi i capelli inoltre li rinvigorisce ed aiuta contro la forfora.
L’aloe vera è consigliata contro forfora e irritazione del cuoio capelluto poichè svolge un’azione lenitiva. Inoltre se applicata sul cuoio capelluto combatte la caduta dei capelli.
L’olio di jojoba ammorbidisce i capelli rendendoli più pettinabili e anch’esso svolge un’azione anticaduta e antiforfora. Combatte le doppie punte ed ha una particolarità importantissima ovvero permette una penetrazione più efficace ed un rapido assorbimento inoltre fornisce una protezione efficace contro i raggi UV.
L’olio di germe di grano è utile contro i capelli sfibrati e le punte secche e sottili.
L’olio di argan idrata in profondità i capelli . E’ ricchissimo di vitamina E ed aiuta a rinvigorire, fortificare, rivitalizzare e rendere i capelli più brillanti.

E’ consigliabile fare questa maschera 1- massimo 2 volte a settimana.

Io ho visto netti miglioramenti già dopo poche applicazioni. I miei capelli si sono inspessiti, hanno più volume sono più lucidi e rimangono puliti molto più a lungo! Prima dopo due giorni dallo shampoo i capelli erano sporchissimi, adesso dopo 4 giorni dallo shampoo i miei capelli sembrano appena lavati!

Fatemi sapere se la provate e che risultati ottenete!!
Alla prossima!!

Baci

*Sha*

  • littlemisspipedream

    la proverò SICURAMENTE! sono nel mio periodo “maniaca dei capelli” quindi questo post cade a pennello! ^-^ per curiosità..tu che shampo usi? Sono alla ricerca di quello perfetto hehe
    smack

    • Sha

      Uso quello garnier alla mandorla dolce e fior di loto che è bio al 95 %. Lo abbino al balsamo della stessa linea! Costano 1.75 l uno e sono ottimi!!

      • littlemisspipedream

        grazie!! Li proverò allora 😀 ormai da quando seguo milk, sto attentissima agli inci!

  • Pingback: todd()

  • Pingback: martin()

  • Pingback: Luther()

  • Pingback: wallace()

  • Pingback: luther()