Tips & tricks: dye your hair.

Salve milkine ♥
Dopo aver imparato l’importanza della decolorazione ed aver blaterato in merito ad alcuni accorgimenti per rendere il processo un’esperienza fattibile, è ora di parlare delle tinte vere e proprie.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Ho decolorato i capelli: quando posso tingermi?

Teoricamente ci si potrebbe tingere anche subito dopo la decolorazione, ma personalmente lo sconsiglio. Innanzitutto penso sia il caso di far ‘riprendere’ un minimo il capello dopo un trattamento così invasivo come la decolorazione, in secondo luogo trovo sia meglio far passare alcuni giorni tra deco e tinta. Il motivo è semplice: quando i capelli sono sporchi il colore prende meglio su di essi, così come la decolorazione. Sarà una convinzione mia, ma ogni volta che mi sono tinta con i capelli puliti il colore mi è durato meno.

Quali sono i brand migliori?
In linea di massima non ce n’è uno migliore in assoluto, molti brand offrono determinati colori migliori rispetto a quelli proposti da altri. Alcuni marchi, per esempio, offrono blu migliori di altri, altri hanno una gamma di rossi più ampia dei concorrenti e così via. Io ho sempre usato ( e da sempre mi trovo bene con ) le tinte La Riche Direction.

Qual è il tempo di posa consigliato?
Le tinte ‘classiche’ si tengono in posa per circa un’ora; con questo tipo di tinte è bene abbondare: io tengo la tinta sui capelli anche sette-otto ore prima di sciacquarli.

Quanti barattoli / flaconi di tinta sono necessari?
Poiché il capello decolorato diventa più poroso, questo comporta un maggior quantitativo di tinta da esso assorbito. Servirà più tinta di quanta ne avreste usato normalmente senza esservi decolorate. Se in genere vi basta un flacone / un barattolo di tinta per l’intera chioma vi consiglio di acquistarne almeno un altro, sia per sicurezza – uno solo potrebbe non bastare per coprirvi tutta la testa! – che per averne a disposizione per eventuali ritocchi. Bisogna, inoltre, tenere conto della lunghezza dei propri capelli.

Dove posso acquistare le tinte?
Questo genere di tinte è reperibile presso i negozi che si occupano di forniture per parrucchieri e/o su internet ( Ebay in primis. )

Posso mischiare tinte di diverso colore?
Certamente, anche se alcuni brand sconsigliano di miscelare tinte di differente marchio.

Esiste un modo per far durare la tinta più a lungo?
Se per far andare via la tinta il segreto è lavarli con acqua calda, per contro il miglior accorgimento per mantenere a lungo il colore è lavarli con acqua fredda e rimanere il meno possibile sotto il getto diretto dell’acqua. Anche usare meno shampoo possibile contribuisce a mantenere più a lungo il colore! Inoltre, mescolando un po’ della propria tinta al balsamo, si ottiene una sorta di “riflessante”.

Mi piacerebbe tingermi ma.. che diranno gli altri?
Solo un appunto, su questi presunti “altri“: chi se ne frega di quel che pensano loro dei capelli che tu hai in testa. Loro non si farebbero mai quel determinato colore? Ottimo, avrai più probabilità di reperire un colore che non si fila nessuno nel tuo negozio di fiducia.

Non sono sicura che un colore possa starmi bene, che faccio?
C’è solo un modo per esserne certa al 100%: provare. Si va per tentativi. Bisogna osare in modo intelligente: c’è un colore che ti piace così tanto da volerlo provare, pur avendo paura che possa starti male? Fallo! Magari non ti starà bene come volevi, ma se ti ci trovi a tuo agio non c’è niente di male nell’avere i capelli di un colore che non ti si addice del tutto. D’altronde deve piacere a te; se tu ti vedi comunque a posto fregatene di quel che pensavi prima di aver fatto la tinta.

C’è qualcos’altro che dovrei sapere?
Dopo aver applicato la tinta pulite quanto prima possibile ogni sbavatura di colore su collo, orecchie, viso. Eviterete di trovarvi la pelle macchiata per giorni. Tenete a portata di mano cotone e struccante / shampoo, in modo da ripulire subito le zone interessate.
Se desiderate risparmiare sulla tinta e, al contempo, ottenere un colore pastellato vi basterà mischiare una parte di balsamo e tre di tinta: il risultato sarà un colore più tenue ed avrete risparmiato un sacco di prodotto! Il contro più evidente è il fatto che il colore, essendo meno intenso, tenderà a sbiadire prima.
Infine, signore mie, i guanti dovranno diventare i vostri migliori amici nei primi tempi dopo la tinta. Il colore colerà per almeno due lavaggi ed ogni volta, senza protezione, rischierete di trovarvi le mani macchiate. Inutile dire che dovrete armarvi di pazienza, straccio e detersivo per poi pulire doccia o vasca. Non avete idea di quanti tappetini per la doccia abbiano cambiato colore insieme ai miei capelli.
Attenzione al sudore: col caldo gocciolerete colore dalla testa. Non solo fa schifo l’evento in sé, ma rischiate anche di macchiarvi i vestiti. Occhio!

2

In finale..
Portare i capelli colorati comporta delle rotture di scatole. La principale è data dalle altre persone: avere i capelli “pazzi” comporta occhiate, commenti, frecciatine, ragazzine che ti additano parlando con l’amichetta e ragazzi che fanno commenti privi di buon gusto, anziani scioccati e non pochi Chissà cosa dicono i genitori durante la fila in posta.
A questo si aggiungono, però, le occhiate meravigliate dei bambini, i complimenti ammirati delle cassiere nei negozi, appellativi gentili e sguardi pieni di ammirazione di un sacco di persone che “vorrebbero-ma-non-osano“. Soppesate pro e contro e decidete se volete ‘rischiare’ o meno (:

Avete mai avuto i capelli di colori poco ‘ordinari’?
Quale/i colore/i vi piacerebbe provare?