Recensione Essence Paper Print Manicure

Ciao Milkine!

Oggi vi presento un nuovissimo prodotto Essence: la Paper Print Manicure provata per voi in questi ultimi giorni.

Iniziamo conoscendo il prodotto da vicino: si tratta di un kit composto da una transfer solution e da quattro diverse scatoline contenenti diverse fantasie di carta (ogni scatolina contiene un foglio con sei fantasie, scoprile qui).

IMG_0700

Come si usa?

Essence ci consiglia di passare due strati di base coat e farli asciugare, ritagliare 10 pezzettini della carta desiderata, passare la soluzione sulla prima cartina (sulla parte con la stampa da trasferire), posizionarla poi sull’unghia e premere con del cotone per circa 15 secondi, staccare infine la cartina e fissare con del top coat. Ripetere per le altre nove unghie.

IMG_0700 (4)

Il mio test?

Non vorrei essere troppo drastica ma si è rivelato un vero disastro. So di non essere una nail artist, so di non essere nemmeno una guru dello smalto, ma suppongo di essermi cimentata in diverse nuove tecniche senza però aver mai avuto un tal risultato. Una volta tolta la cartina nulla si era trasferito. Ho fatto altre prove: poco inchiostro, carta incollata all’unghia, base coat sciolto.

IMG_0700 (3)

Desolata sono andata a letto ed ho cominciato a cercare reviews di ragazze tedesche a riguardo. Solo un paio di soddisfatte ma con video davvero poco chiari. Al contrario un sacco di lamentele a riguardo.

Io da vera testarda oggi ho continuato l’impresa ed ho deciso di mettere alla prova questo kit.

La sfida è stata quindi: Transfer Solution Essence vs Alcool Denaturato (quello rosa) e carta Essence vs altra carta. Ho inoltre deciso di fare altri test utilizzando come base coat un prodotto professionale e in un’altra unghia ho usato del normale smalto Kiko.

Ecco le foto ed i risultati della sfida:

IMG_0700 (2) IMG_0700 (1)

Le nuove prove con il Transfer Essence si sono rivelate vane. Solo abbondando tantissimo con la soluzione ho notato una parvenza di inchiostro… più sulla pelle che sul dito.

Con l’alcool denaturato una meraviglia. Ho messo l’alcool in un ciotolino. Immergevo il pezzo di carta e poi lo mettevo sul dito. Sia premendo qualche secondo con il cotone, che tenendo ferma la cartina con le dita e facendola aderire all’unghia, il risultato è meraviglioso. Le lettere che si incollano sulle dita vanno via semplicemente con un cotton fioc e solvente per unghie.

Consiglio di attendere qualche secondo prima di procedere con le altre unghie in modo da far asciugare le lettere.

Con l’alcool si trasferiscono bene sia le cartine Essence sia la carta di classico giornale, meno soddisfacente è stato invece il trasferimento di carta lucida (quella delle riviste per intenderci). La carta Essence rimane comunque molto più tenue, la consiglio quindi su una base bianca o chiara.

Consiglio simpatico: ritagliate i disegnini della settimana enigmistica, la carta è perfetta e cosi non avrete solo le lettere dei quotidiani!

Non posterò nail art per non indurre in inganno le veloci lettrici.

Il mio voto al Paper Print Manicure? 3, e non do il voto 1 semplicemente perchè potrò riutilizzare le cartine con l’alcool e perchè grazie ad esso ho scoperto una nuova tecnica.

La vostra Francesca B

  • Annamaria Corso

    Povera Franci, credo tu sia la prima tester italiana di queste cartine e guarda che ti tocca fare..Il grande Flop Essence dell’anno allora!!

    • Francesca Breda

      ahahahha in effetti di recensioni italiane non ne esistono, solo preview!
      siamo i primi!

  • Francesca Bax

    che delusione… 🙁

    • Francesca Breda

      Parecchio! Ero felicissima di averlo e invece… 🙁

  • silvia

    Già mi faceva fatica capire come si usavano , ora proprio non le comprerò mai!

    • Francesca Breda

      Si, soprattutto perchè le soluzioni “fai da te” sono molto più funzionali!

      • silvia

        Anche quelle però mi fanno un po’ fatica eheheeh

        • Francesca Breda

          ahhaahah Silvia penso che se non fosse stato per questa “sfida” forse non avrei mai provato la tecnica di alcool e carta di giornale. Invece è davvero immediata, e non lo dico da esperta di nail art, se lo faccio io lo fate tutte! <3

  • Callie

    Lo sapevo che era un pacco, mi puzzava troppo! Così come quella spugnettazza delle nuove uscite primaverili che faceva schifo, ve la ricordate?

    • Francesca Breda

      Callie vegente. Ti terrò a mente per i prossimi acquisti.
      Io non provai la spugnetta.
      Cioè, parliamoci chiaro, io amo Essence e uso tutti i giorni un sacco di loro prodotti, a partire dalla cura della pelle del viso al mattino… ma anche i migliori a volte fanno buchi nell’acqua.

      • Callie

        Ci puoi contare! Però dai, almeno è costato poco, pensa a chi sbaglia colore del fondotinta di qualche casa prestigiosa, o compra un rossetto pacco! Lì sì che è lecito e sacrosanto mangiarsi le mani con un filo d’olio!

        • Francesca Breda

          ahahahah hai ragione!!! No li avrei invocato tutti i diritti del consumatore!

  • Minako Aìno

    Costa tanto?
    Per tanto non so bene a che cifra mi riferisco, ma se è un bidone mostruoso, anche 4€ sono molti.

    • Annamaria Corso

      Ciao qui in Germania dove sono giá usciti costano 1,25 le Paper e 1,75 la “colla”

  • alisa90

    Era nella mia wishlist…lo cancellerò subito!! 🙁

  • Florinda_82

    Non mi hanno mai attratta a dire il vero…grazie per aver confermato la mia impressione! Hai immolato le tue povere unghiette per noi, grazie!!! ;D

  • Samantha

    :3 che Flop 🙁 E dire che ci speravo in tanto ….

  • Lucia

    Per la Peppa O_O meglio la classica carta di giornale e l’alcol! Ma li han testati quelli di Essence prima di metterli in vendita? Loro ci sono riusciti? Dovrebbero svelarci l’arcano!

  • diana de simone

    Visto che anche io sono assolutamente una frana con le nailart, questa volta mi tocca dire passo! C era da prevederlo prima o poi essence doveva pure fallire in qualcosa!

  • Let’s play a Nail Game

    DIIIILUSIONE! E io che ci speravo tanto 🙁 Povera Franci