Capelli rossi con l’hennè naturale

Ciao Milkine!

In questi giorni ho fatto per la prima volta l’hennè naturale sui miei capelli,a casa. Io l’ho definito un salto nel buio siccome non sapevo esattamente quali risultati avrebbe avuto e se mi fossero piaciuti o meno.Ma siccome sono qui a raccontarvelo.. significa che l’esperimento è stato positivo!

P1080485

COS’ E’ L’HENNE’ ROSSO?

E’ la polvere giallo-verdastra ricavata dall’essicazione di foglie e rami di una pianta spinosa chiamata Lawsonia Inermis,utilizzata come colorante per tessuti, pelle e capelli,che una volta a contatto con acqua calda tinge di rosso. L’hennè rosso è privo di agenti chimici,quindi non fa male e non rovina i capelli, anzi, li rende più belli, più sani, più disciplinati, più lisci, è seboregolatore e cura molto i capelli rovinati,è una valida cura per chi ha forfora o capelli grassi.

L’hennè non è una tinta,quindi non penetra nel capello ma agisce sulla sua superfice esterna creando una guaina impermeabile che lo protegge dagli agenti esterni.Non schiarisce i capelli, è come uno strato che si va ad aggiungere al colore naturale del capello e ad ogni sovrapposizione sarà più scuro. E il colore non è permanente ma va via nel giro di un mese,pur lasciando alcuni riflessi,ma basta rifarlo una volta ogni mese per fissare il colore.

Io ho usato l’Hennè rosso egiziano della Forsan, che è fatto per il 100% da Lewsonia Inermis, e costa circa 5 euro.Esistono svariate marche di hennè,mi raccomando, controllate sempre gli ingredienti perchè si possono trovare miscele che, oltre alle varie tipologie di piante, contengono picramato, sostanza chimica che aiuta a far rilasciare più colore.  Ovviamente consiglio di scegliere sempre hennè puro senza aggiunta di componenti chimici, altrimenti sarebbe inutile la scelta di utilizzare una “tintura” completamente naturale se in realtà non lo è!

H102

COME PREPARARLO:

Mettete  100 gr di Hennè in una scodella di ceramica o vetro,non usate assolutamente scodelle metalliche di ferro o acciaio,e nemmeno il cucchiaino per girare,preferibilmente quello di legno. Questo perché se la pappetta venisse a contatto con del metallo l’hennè cambierebbe colore o potrebbe causare effetti sgradevoli sui capelli.

Preparate un infuso di camomilla (per capelli biondi),in alternativa potete usare semplice acqua calda, e piano piano versatelo ancora caldo nella scodella con l’hennè mescolando delicatamente fino a creare una pappetta della consistenza tale da risultare facile l’applicazione in testa, nè troppo solida altrimenti si rischia di non riuscire a metterla e nè troppo liquida altrimenti si rischia che coli dappertutto, insomma deve essere simile a uno yogurt (considerate che nel giro di 2 ore l’hennè tende ancora ad addensarsi quindi io vi consiglierei di farlo un po’ più liquido). Moltissime persone, aggiungono aceto o limone o qualche altro componente acido, in questo modo l’hennè colorerà maggiormente il capello (io ho aggiunto del limone perché ho i capelli grassi).

Poi lasciate riposare la pappetta per 2 ore,coprendola con una pellicola e in un luogo caldo,in modo che l’hennè si ossidi. Per capire quando è pronto, il colore verdino deve passare ad un marroncino rossiccio allo strato superiore e se vi si immerge un dito quest’ultimo si colorerà di arancione.

CONSIGLIO:  100 gr di hennè bastano a coprire capelli lunghi fino al seno,se li avete fino alle spalle come me vi bastano anche 70 gr,ma vi consiglio di prepararlo comunque tutto perché anche se avanza si può coprire e congelare, e scongelare all’occasione.

COME APPLICARLO:

Applicate sui capelli l’hennè con le mani stando ben attente a spalmarlo su ogni ciocca,usando ovviamente i guanti per non rischiare di colorarvi le mani di arancione,ma potete usare anche un pennello,un pettine,insomma ognuna ha il suo metodo! Dopo averlo applicato coprite la testa con la pellicola trasparente o una cuffia,per evitare la dispersione di calore.

CONSIGLIO: mettete dell’olio sull’attaccatura dei capelli e sulle orecchie, cosìcchè se cola l’hennè non dovrebbe colorarvi la fronte. Inoltre consiglio anche di usare indumenti che anche se si sporcano potete gettarli via.

Per il tempo di posa potete tenerlo su un’ora o 2 ore ,non di più se no il colore si scurisce,infatti io l’ho tenuto per 2 ore Se volete potete lasciarlo anche una nottata intera. Ricordatevi che più l’hennè rimarrà sul capello, più lo colorerà e di conseguenza il risultato sarà più scuro. Inoltre, il risultato dipenderà anche dal colore di partenza dei vostri capelli. Alla fine risciacquate con abbondante acqua tiepida,e procedete con il consueto shampoo.

I miei capelli erano castano chiaro e il risultato è stato un bel rosso carota molto naturale,i cui riflessi si illuminano praticamente al sole! Mi piacciono tantissimo,e credo che lo rifarò. (per vedere la differenza cliccate sulla foto).

P1080262

Ringrazio Calliope make up (http://calliopemakeup.blogspot.com)

per avermi fatto scoprire l’hennè,dandomi l’ opportunità di provarlo,e per i suoi numerosi consigli.

Abbandonate  quindi le tinte che fanno male ai capelli,e provate anche voi l’hennè naturale,non ve ne pentirete!

Se avete dubbi o domande sono a vostra disposizione!

La Vostra

Auty

  • Molte amiche me ne parlano dell’Hennè 🙂 ma non ho mai osato perchè il mio colore naturale mi piace troppo! Devo ammettere che il risultato è davvero naturale, come gli ingredienti che quest’impacco contiene 😀 grazie per il tutorial!

  • io avrei una curiosita’ xche’ ho il problema dei capelli bianchi e vorrei sapere se l’henne’ riesce a coprirli oppure e’ un semplice riflessante e poi se il colore e’ solo rosso oppure ne esistono di altri.

    • si,l’hennè copre anche i capelli bianchi,da quel che so applicando l’hennè rosso i capelli bianchi diventano arancio. Oltre all’hennè rosso,esistono l’hennè nero ovvero l’indigo che conferisce un colore nero corvino e può essere miscelato assieme all’henné per mitigare i riflessi ramati ed ottenere tonalità più scure; l’hennè neutro che non ha proprietà coloranti ma se usato come impacco nutre e lucida i capelli e non modifica assolutamente il colore originario; e infine l’hennè biondo che serve a dare un colore dorato a chi ha già i capelli chiari.

  • giuliana leone

    Da un po’ sono indecisa se provarlo. Hai chiarito tutti i miei dubbi. Grazie mille 🙂

  • Mi piace moltissimo il risultato sui tuoi capelli! Sono molto lucenti e sembra quasi che tu li abbia tinti, quindi l’esperimento è più che riuscito! 😉 Io sono molto tentata nel fare l’hennè rosso miscelato con l’hindigo sempre di Forsan (adoro questa marca, ho provato anche l’olio alle mandorle dolci e alcune essenze) per creare delle sfumature scure, essendo io bruna naturale. L’unica cosa che mi frena è il timore di seccare di più i capelli, avendoli io abbastanza secchi e crespi purtroppo… Una ragazza me l’aveva sconsigliato proprio per questo. Ripeto però, sono molto tentata dal provarlo però, forse l’inverno prossimo lo farò. Vediamo. Grazie per i consigli d’uso, sei stata precisissima! 🙂

    • Grazie mille Flo! allora io invece ho i capelli grassi e speravo proprio che l’hennè me li seccasse un pò,invece non è successo,sono rimasti gli stessi,quindi non ti preoccupare più di tanto…anche se si dovessero seccare un pò puoi sempre fare una maschera idratante 😉