Il pennello giusto per un make-up perfetto

In quest’articolo andremo ad analizzare gli usi e funzioni dei singoli pennelli. Esistono pennelli per dipingere ma anche e soprattutto per truccare.
Ecco qui una piccola guida per conoscere i propri strumenti!
pennelli1pennello fondotinta

Pennello da fondotinta: ce ne sono di diversi tipi, il più conosciuto probabilmente è quello a lingua di gatto,

perfetto per l’applicazione del fondotinta liquido, anche se bisogna fare attenzione che con le setole non lasci
striature sul viso. Il prodotto può essere applicato o direttamente sulle setole del pennello oppure sul palmo
della mano o qualsiasi superfice pulita, prelevandone la quantità necessaria un po’ per volta.

pennello duo fibre

Un altro pennello
che sicuramente conoscerete è il duo fibre, che ha le setole bianche e nere e che a differenza del precedente sono
più fitte, può essere utilizzato anche per prodotti compatti e il risultato finale sul vostro viso sarà leggero
e naturale perchè proprio grazie alle setole non otterrete un effetto troppo coprente.

pennello kabuki

Infine vorrei citare il famosissimo
kabuki, ideale per l’applicazione di prodotti minerali. In commercio ce ne sono di tutte le dimensioni, prezzi e marchi,
sta a voi scegliere quello giusto. Si adatta alle forme del vostro viso perchè è morbido ma compatto e con dei semplici
movimenti circolari riuscirete a stendere facilmente il vostro prodotto minerale anche nei punti più difficili.

pennello correttore

Pennello correttore
Le setole sono esclusivamente sintetiche per fare in modo di prelevare più prodotto senza assorbirlo e le setole sono molto compatte per far sì che compra i difetti in modo omogeneo.

pennello countouring

Pennello per il counturing: solitamente il pennello che svolge questa funzione ha una forma angolata, questo per permettere
più facilmente di applicare la nostra terra o bronzer sotto l’osso degli zigomi e sulle tempie, in quanto si adatta perfettamente
alla linee del nostro viso. Basta prelevare un pò di prodotto e sfumarlo nelle zone che si vogliono scolpire. Attente però a sfumare bene
e a scegliere un colore adatto al vostro incarnato.

pennello cipria

Pennello per cipria
Utile per stendere ciprie, libere e compatte, terre abbronzanti e illuminati. Si può utilizzare sia per il viso che per corpo e decolleté. Questo pennello ha una forma arrotondata che permette di seguire tutta la struttura del viso.

pennello ventaglio

Pennello a ventaglio: in molti si chiedono l’uso di questo pennello e in pochi lo usano durante la realizzazione dei make-up. In realtà può
essere utilizzato in diversi modi: per applicare il blush o anche l’illuminante oppure per la sua funzione principale, ovvero quella di
rimuovere gli eccessi di prodotto dal viso.

pennello blush

Pennello Blush
Ottimo per stendere e sfumare fard, terre e polveri illuminanti. Questo pennello si presenta con un taglio svasato, studiato apposta per seguire la forma dello zigomo. Per ottenere questo effetto scultoreo, si consiglia di utilizzare il pennello con movimenti dall’esterno verso l’interno, seguendo appunto l’osso zigomatico, con movimenti circolatori in modo tale da evitare il formarsi di “macchie”.

pennello ombretto

Pennello per ombretto: questo pennello può avere diverse forme e dimensioni quindi dobbiamo sceglierne uno che vada bene per le dimensioni
del nostro occhio. Ha le setole compatte ma morbide e dalle setole possiamo già capire che risultato potremmo ottenere: se sono più morbide
allora l’applicazione sarà più sfumata mentre se sono più dure allora sarà più intensa. L’importante è prelevare la giusta quantità
di prodotto, non eccedete ma prendetene un pò per volta in modo da gestirlo al meglio.

pennello sfumatura

Pennello per sfumatura dell’ombretto
l pennello “da sfumatura” ha di solito una forma conica, questo perchè permette di seguire perfettamente l’anatomia dell’occhio, o meglio l’arcata della palpebra mobile. E’ ottimo per sfumare l’ombretto con precisione, creando un gioco di ombre lunga la piega palpebrale.

pennello penna

Pennello a penna: prende il nome dalla punta arrotondata e anche questo può essere utilizzato per la stesura dell’ombretto. Rende l’applicazione
più precisa e spesso viene utilizzato in particolare per la piega dell’occhio o per l’angolo esterno.

pennello eyeliner

Pennello per eyeliner:
ideale per stendere gli eyeliner in gel. La forma sottile ed angolata permette di applicare il prodotto in maniera precisa e uniforme.

pennello mascara

Pennello per mascara: dal nome è già chiaro che viene utilizzato come un normale scovolino, di solito lo si usa nel caso bisogni
truccare un’altra persona, per una questione di igiene, oppure se non ci si trova bene con lo scovolino di un mascara che abbiamo acquistato.
Infine può essere utilizzato anche per pettinare e sistemare ciglia e sopracciglia.

pennello spugnetta

Pennello con spugnetta
è un applicatore,serve per applicare l’ombretto nella piega dell’occhio perchè rilascia più prodotto che usando un pennello, poi per sfumare usate il pennello!

pennello ombretto sottile di precisione

Pennello sottile di precisione: spesso nei set di pennelli, tra quelli per applicare l’ombretto, ci si ritrova un pennello del genere. Sottile
con le setole piatte, molto utile per l’applicazione dell’ombretto nei punti più difficili come ad esempio l’angolo interno, sotto l’arcata sopraccigliare
o sotto la rima inferiore dell’occhio.

pennello labbra

Pennello labbra
Si utilizza principalmente per l’applicazione del lucidalabbra o del rossetto ed è molto semplice da utilizzare.
Sottile, piatto ed estremamente flessibile è ideale per delineare e definire il contorno labbra. Un pennello ad alta precisione realizzato con la particolare testa a “lingua di gatto” che permette l’applicazione di rossetti e gloss in modo preciso e duraturo.

Per pulire i pennelli ci sono varie alternative:
Io uso un prodotto della Kiko il brush cleanser è un prodotto a base di alcool e vari ingredienti che va a lavare e a disinfettare le setole del pennello senza andare però a rovinarle. Detergente delicato per pennelli senza risciacquo. rimuove i residui di trucco e pulisce le setole in profondità
si spruzza sul pennello, si fa passare il pennello umido su un panno o su della carta e si strofina delicatamente finchè non si vede il pennello pulito (quindi quando non “spurga” più colore).
Si mettono i pennelli in orizzontale e si fanno asciugare.

Un metodo casalingo ed economico per chi vuole pulire i pennelli è senz’altro quello di ricorrere allo shampoo. Innanzitutto c’è da dire
che è molto importante pulire regolarmente i pennelli in quanto vi si annidano germi e batteri che potrebbero causare irritazioni e brufoletti.
Per una pulizia efficace sono sufficenti acqua e una goccia di shampoo delicato per ogni pennello: massagiate bene quest’ultimo stando attente a non alterare
la forma delle setole e risciaquate con acqua, dopodichè ripetete l’operazione fin quando non vi saranno più perdite di colore e l’acqua sarà pulita.
Infine mettete i vostri pennelli ad asciugare su un panno.

Creazioni da sogno & Monica BeautyPills

  • Io per la maggior parte ho pennelli della Essence e della Shaka,e un kabuki della Neve makeup e mi trovo benissimo…solo che mi scoccio sempre di pulirli…non li ho mai lavati…!

    • io sono pigrissima quindi pure io farei a meno di lavarli, però almeno una volta al mese lo faccio, per evitare appunto problemi alla pelle..

  • post molto utile, alcune cose già le sapevo ma finalmente grazie a voi ho scoperto a cosa serve il pennello a ventaglio 😀 per il compleanno ho ricevuto un set di pennelli e ce ne sono tantissimi, prima ne avevo pochissimi tutti essence o elf

    • Samantha

      😀 tu pensa che io ne usavo solo 4/5….. 😀

    • io l’ho scoperto da poco come si usa..ma ora che lo so continuerò comunque a non usarlo =D

  • Molto interessante questa review! 🙂 Io di questi pennelli citati ne uso 3 o 4 al massimo perchè purtroppo spesso vado di fretta e quindi per ottimizzare i tempi di un pennello cerco di fare più usi (es. il pennello per la cipria e il blush).

  • Audrey

    Io non uso molti pennelli, ma quelli che uso sono fantastici 🙂
    Vado controcorrente ma Adoro pulirli, mi piace troppo XDXD

  • Io pian piano non riesco a farne a meno dei pennelli! Cio che mi abbatte è la pigrizia nel lavaggio! Ma ora ne ho solo 4, se ne accumulo di più ci do il cambio e tutto diventerà piu facile!

  • Ottimo articolo *_* io sono affetta da Pennellite acuta quindi li adoro, ne ho tantissimi e non riesco a fermarmi XD amo comprare pennelli!

    • Samantha

      Io fino a 2 anni fà manco li conoscevo 😀 Ora non vivrei senza 😛

  • diana de simone

    io principalmente per i miei trucchi uso il pennello per cipria,il kabuki ed alcune volte il pennellino per le sfumature dell’ombretto, ma la maggior parte delle volte per l’ombretto utilizzo le dita!

  • Alla veneranda età di 27 anni…forse è l’ora di comprarne un paio!!!!!

  • poiu801

    Davvero utile questo post,mi hai chiarito un pò le idee!Io ho pennelli della Essence e di Kiko e mi trovo bene,ma non sono una makeup artist quindi non saprei:assolvono il loro compito ottimamente e non hanno mai perso setole.Per il lavaggio uso anche io il brush cleanser di kiko oppure li lavo,per una pulizia un pò più approfondita,il sapone di marsiglia…economico,efficace e buono:)

    • Samantha

      Io ho provato come ha detto Monica,perchè come ho detto uso il brush cleaner e devo dire che vengono pulitissimi…..Quindi si,questo metodo vale per una pulizia più profonda..

  • anch’io mi soccio di lavarli xD adoro il kabuki però ho quello della elf e mi trovo molto bene

  • Dany Alfano

    bellissimo questo articolo e molto istruttivo…. complimenti.. 😉