Smutanda per essere più sexy

Buona sera,
passate bene le vacanze pasquali?
Oggi mi va di prendere come oggetto della mia conversazione, qualcosa che è stato molto discusso!
Dopo il lungo inverno appena trascorso, siamo finalmente entranti nella primavera… e con essa cominciamo a spogliarci!
Per questo stasera vorrei porvi una domanda: Chi oserà di più quest’estate? Chi proverà la Stanga?
No, no! Non mi è scappata una esse. Parlo proprio della Stanga o C- string.
Mai sentita? È la mutanda che ha fatto scalpore a Sanremo. Ricorederete sicuramente della discussa e stradiscussa “farfalla” di Belen e delle sue mutande invisibili.
Questa mutanda tanto criticata però, ha anche tanti punti forti e proprio questi vi illustrerò. Chissà dopo chi avrà il coraggio di comprarla…
Non è altro che uno slip che non ha i fili laterali. In questo modo si può indossare anche l’abito più stretto. Con LEI addio antiestetici segnali della biancheria intima sotto gonne e vestiti. Lo slip è realizzato con un tessuto speciale, morbido ed elastico ed è completamente privo di cuciture.
Come sta su, vi starete chidendo?
Stanga contiene uno speciale gel adesivo che ha la funzione di sostenere lo slip sia posteriormente che anteriormente.
La colla non va via? NO! Si tratta di un gel particolare. Le mutande possono essere tranquillamente lavate e il gel adesivo non perderà mai la sua efficacia.
Non avete idea di che forma abbia? Ricorda una C e da qui uno dei suoi due nomi.

images
Perché comprare Stanga?
-Si applica e si toglie con estrema facilità ogni volta che si desidera e quando indossata Stanga rimane salda sul corpo, permettendo qualsiasi movimento in assoluta libertà e comodità, sotto qualsiasi tipo di tessuto.
-Non irrita la pelle
-Non lascia segnali sulla pelle
-Non fascia
-Ci permette di ovviare il problema degli antiestetici segnali degli elastici sotto i vestiti
-Lo slip è pensato per essere indossato in qualsiasi momento delle giornata, anche in palestra durante l’attività fisica
-È estremamente sexy e femminile
Io non vedo l’ora di comprarla, e voi?

La vostra Giuliana Leone