Verde = Sano

Prodotti biologici Weleda , Alverde, La Vera

Prodotti biologici Weleda , Alverde, La Vera

Mi hanno invitato a parlare di Bio Cosmesi. Eccomi quindi ad esporvi il mio punto di vista, in base alla mia esperienza.

Ci sono 2 correnti di pensiero: c’è chi pensa che siliconi, i tensioattivi chimici, i parabeni, i sali d’alluminio,petrolati, sostanze derivanti dalla raffinazione del petrolio e spesso impiegate per le loro fasulle ed apparenti proprietà nutrienti ed ammorbidenti ed altre sostanze siano dannose per il corpo  e c’è chi pensa che non lo siano.

Onestamente ho sempre acquistato cosmetici (deodoranti, fondotinta, sapone, bagnoschiuma, ecc) presso la grande distribuzione, accordando la mia preferenza a prodotti di marca e ritenendo che quei prodotti fossero sicuri, in quanto prodotti nel rispetto della normativa italiana ed europea vigente in materia.
Solo recentemente, leggendo varie notizie in rete, ho saputo dell’esistenza dell’inci e della possibilità di valutare gli ingredienti dei prodotti che acquisto abitualmente. Da quel momento ho un occhio di riguardo in più al momento della scelta.

Oltre a danneggiare la salute personale, i cosmetici classici comportano molto spesso crudeli test sugli animali, inutili e davvero disumani a parer mio. Non è vero che i test sugli animali sono “necessari”. I produttori di cosmetici eco -bio non hanno bisogno di effettuare questi test perché le sostanze naturali non inducono cecità, malformazioni, allergie e sfoghi cutanei, tumori, disfunzioni ghiandolari ed organiche e perfino la morte in taluni casi. Le grandi aziende cosmetiche utilizzano impropriamente  il termine “naturale” applicandolo a prodotti che con la natura davvero non hanno nulla a che fare. Ecco dunque che è sorto il nuovo termine “eco-bio”, applicabile unicamente (secondo la normativa vigente) a prodotti e formulazioni contenenti un minimo d’ingredienti naturali pari al 95% di cui almeno il 10% proveniente da agricoltura biologica.
Esistono  degli enti di controllo ,  come  ICEA , che verificano le certificazioni e garantiscono al consumatore attento alla selezione delle materie prime all’ottenimento del prodotto cosmetico finito, e guardano la composizione del packaging e l’assenza di test sugli animali.

I Cosmetici Bio Ecologici certificati da ICEA sono prodotti ottenuti:
– rispettando una lista di sostanze vietate;
– senza l’ impiego di OGM;
– senza l’uso di radiazioni ionizzanti;
– impiegando prodotti agricoli e zootecnici da agricoltura biologica certificati.

Make up Alverde

Make up Alverde

Passiamo ad un esempio: usando uno semplice shampoo eco-bio i capelli risultano davvero puliti e profumati più a lungo,confronto a shampoo con tensioattivi chimici che tendono a far lavorare molto di più le ghiandole sebacee e quindi a rendere  più grassa la chioma.
Un’altra sostanza sempre presente nei prodotti per i capelli sono i siliconi :dovrebbero rendere la chioma molto più bella ristrutturando il fusto capillare. Non lasciatevi ingannare: è un risultato solo nell’ immediato!
A lungo termine  tendono a seccare la chioma e indebolirla, aumentando l’insorgenza di doppie punte.
Un ennesimo falso mito è che i cosmetici d’alta profumeria, notoriamente costosi, siano necessariamente migliori a livello di INCI rispetto a quelli di marche low cost.
Non è ASSOLUTAMENTE vero! Ci sono prodotti costosissimi che hanno un INCI pessimo!!

Quindi cerchiamo di avere un occhio in più per il VERDE,perché noi siamo ciò che usiamo.

Samantha Quarneti

  • Bene Samantha aspettiamo tue prossime informazioni dopo il test..

    • Samantha

      Certo!!! 😀

  • ottimo articolo! Concordo con te in ogni punto!
    Pure io in passato acquistavo marche da grande distribuzione e non prestavo attenzione all’etichetta e all’etica aziendale. Ora ne ho scoperte di tutti i colori: falsi, rischi, schifoserie aziendali nel condurre i test. Oltre che urlarlo al mondo voglio esser la prima a non rischiare più nulla di tutto questo.

  • Lucia

    Ottima opinione! Sfortunatamente per quanto riguarda gli shampoo passare totalmente all’eco-bio è spesso molto complicato. I capelli, assuefatti ai siliconi in special modo (che lasciano i capelli molto più morbidi, momentaneamente) reagiscono diventando secchi e stopposi. Non capita a tutti ma potrebbe portare a desistere. Io consiglio di iniziare gradualmente con prodotti sempre più bio e di trovare quelli che fanno per noi (non siamo tutte uguali e prodotti miracolosi per alcune potrebbero essere inadatti per altre).

    Io inoltre credo che la cosmesi verde possa essere anche economica e dovrebbe diffondersi su larga scala (esempi? Lavera e Alverde ma anche le italiane Fitocose e Neve Cosmetics). Bisogna cambiare le abitudini, cambiare le menti e diffondere il più possibile questa cultura.

    È da un po’ che compro anche cibi bio oltre ai cosmetici. Inutile negarlo, è tutta un’altra cosa. Bio is better!!

    • Io adesso uso solo gli shampoo della Alverde, e sciacquo i capelli con acqua e aceto di mele, e i capelli sono lucidi. Anche i prodotti Weleda sono validissimi..

      • Lucia

        Sono sempre più triste per la mancanza di Alverde 🙁 io sono sempre alla ricerca di shampoo eco-bio. Per ora ancora nessuno riesce a soddisfarmi (ho capelli un un po appesantiti, che si sporcano subito) e a dare alla mia folta chioma un po di vitalità!
        Anche Weleda è favolosa ma nelle erboristerie qui costicchia un pochino!

        • anche io sto cercando uno shampoo miracoloso per i miei capelli,sono troppo grassi,si sporcano subito,non so più come fare…

        • Samantha

          Hai detto ciò c he volevo dire io!!!COSTICCHIANO… e da noi manca Alverde… Io sono messa come te Lucia 🙁

    • Samantha

      Ciao Lucia! Grazie! Sono del tutto d’accordo con te!Per il fatto degli shampoo ci sono poi rimedi naturali come il balsamo fatto con lo yogurt…
      Ma a parte questo,è quando si và dalla parrucchiera che rimango allibita certe volte,arrivo a casa che dopo manco 2 ore ho i capelli che fanno schifo 🙁 quindi ci vado solo per un taglio).Non so se a voi capita… Fatemi sapere..
      E il bio dovrebbe essere più economico,ma non è sempre così.

  • pienamente d’accordo con te Samantha!!!anch’io da un po’ sto molto più attenta e, come spiegavi tu, spesso non sempre il marchio, a volte anche costoso, è sinonimo di qualità e inci impeccabile…anzi!ad oggi posso dire che il mio percorso verso la “disintossicazione” è ancora lungo, ma sono felice di averlo intrapreso; non è facile cambiare le proprie abitudini di colpo, ma ho imparato a tenere gli occhi ben aperti…cimentandomi anche con ricette cosmetiche homemade, direi che per ora sono sulla buona strada!!!

    • Samantha

      Io come te Sara! Bisogna tenere gli occhi ben aperti O.O e d ecco che ritono di nuovo a parlare di ricette homemade,molte volte sono la cosa migliore.

  • Lo ammetto,quando acquisto prodotti cosmetici non sto a guardare l’inci,anche se so della sua importanza…secondo me siamo abituate male,viviamo in una società in cui si bada solo all’apparenza e all’estetica,si sa quanto è importante la sostanza ma non si fa nulla per cambiare la situazione…non è una cosa bella,ma il cambiamento deve partire solo da noi stesse,dalle nostre abitudini,dal nostro modo di fare,dal prenderci cura di noi.

    • Samantha

      Giustissimo Autilia! Io facevo così… e ci sono volte che ci ricasco e me ne pento,è vero,si bada solo all’apparenza,ma come ho scritto nel post NOI SIAMO QUELLO CHE USIAMO,quindi dobbiamo essere più consapevoli di ciò che usiamo…

  • Samantha

    Grazie Francesca!
    Io ho aperto gli occhi dopo aver avuto mio figlio,quindi parliamo di circa 5 anni fà.
    E’ vero ciò che dici,case multinazionali e famosissime usano schifezze e anche per prodotti per neonati/bimbi.Perchè dovrei far stare male mio figlio se posso usare cose naturali? Mi auguro che il mondo inizia a girare dal verso giusto…

  • Marialice

    in italia solo ultimamente ci hanno fatto scoprire l’importanza dell’ecobio se avessimo avutola alverde pure noi mannaggia..cmq mi ricordo quando andai in germania da piccola allora già facevano la raccolta differenziata e adirritura separavano i diversi colori di vetro

    • Samantha

      …. mi sento una minorata u.u qui in Italia tutto è differente… ma ci sarebbe da aprire un grandissimo post… siamo moooollllto indietro….

  • alisa90

    Stupendo articolo Samantha!! Io confesso il mio peccato per la skincare utilizzo prodotti ecobio ma per il make up no. 🙁